GIOVANNI PUDDU – dal 20 al 25 luglio 2018

In seno al processo di rinnovamento che attraversa il mondo della chitarra, il celebre interprete cagliaritano rappresenta oggi una delle figure dal profilo più alto. Giovanni Puddu viene indicato dalla critica specialistica più autorevole come “uno dei campioni riconosciuti del repertorio moderno e contemporaneo che operano al presente per tracciare nuove vie nel campo dell’interpretazione musicale sulla chitarra”. Formatosi attraverso un percorso culturale centrato sul principio dell’interazione tra i differenti saperi musicali ed umanistici, ha frequentato scuole chitarristiche di estrazione eterogenea, prendendo le distanze da ogni forma di rigidità settaria:daAngelo Gilardino a John Williams, da Oscar Ghiglia a Manuèl Barrueco,da Alìrio Diaz a Leo Brouwer. Insignito dei più alti riconoscimenti nelle principali competizioni internazionali,ha intrapreso una attività concertistica che lo ha condotto con successo nell’intera Europa, nelle due Americhe, in Giappone, in India ed in Australia; oltre che in veste solistica, si esibisce in duo con il fratello Luigi ed in formazioni cameristiche con partners di assoluto prestigio. Interessato a tutte le forme musicali, Giovanni Puddu ha rivelato concertisticamente numerosi brani inediti od infrequentati della letteratura originale del secolo XIX ed è assiduamente impegnato,con prime esecuzioni assolute e pubblicazioni di brani a lui dedicati,sul versante dell’estensione del repertorio chitarristico contemporaneo. Grande parte delle energie di questo versatile musicista è stataorientata in direzione dell’elaborazione di una metodologia dell’interpretazione fondata su rigorose basi scientifiche ed applicata ad una vocazione didattica che ha assunto i caratteri connotativi diun’autentica Scuola esecutiva, alla quale giungono studenti da ogni parte del mondo.